Usa: madre tortura figlia di dieci mesi e manda i video all’ex compagno

Kellie Parh

 

 

USA – Una mamma di venti anni, Kellie Parh, originaria del Connecticut (Usa), ha torturato e abusato di sua figlia di soli dieci mesi, filmato le sevizie ed ha inviato il video all’ex compagno, per vendetta e gelosia. Dopo aver ricevuto i video e 55 messaggi dalla donna, il padre della bambina ha chiamato la polizia per denunciarla. La ventenne è accusata di crudeltà su minore, rischio di lesioni e minacce ed è stata tratta in arresto. Una delle frasi che Kellie ha scritto all’uomo è stata: “Le rompo la faccia, adoro abusare di lei”. In una scena delle torture si vede la madre prendere a calci la piccola in lacrime, gettarle il cibo sul pavimento e gridarle: “Se tuo padre non si prende cura di te non lo faccio neanch’io”.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan