Palinuro: quattro sub intrappolati nella Grotta del Sangue, recuperati i cadaveri

Grotta del Sangue

QUATTRO SUB INTRAPPOLATI A PALINURO – Sono rimasti bloccati quattro sommozzatori che mattina si erano immersi all’interno della Grotta del Sangue, un incavo sottomarino che si trova nei pressi di Palinuro, nel salernitano. Poco dopo mezzogiorno di oggi, quando è stato dato l’allarme da alcuni compagni d’escursione dei quattro, è stato recuperato il corpo esanime di uno deisub. nel pomeriggio sono stati anche gli altri cadaveri.

le vittime sono i romani Andrea Pedroni, di 40 anni e Douglas Rizzo, di 41; Panaghiotis Telios, di 23 anni, di origine greca, residente a Reggio Calabria e Susy Covaccini, di 36 anni, salernitana.

I sub, tutti quanti romani, si erano addentrati nella Grotta del Sangue per esplorare quella che è una delle principali attrazioni, dopo la Grotta Azzurra, della costiera salernitana. Il nome del luogo è da riferire alla presenza di un particolare organismo batterico che, per reazione chimica, colora le rocce che costituiscono l’arcata della grotta di rosso. I sub si erano immersi all’interno della grotta questa mattina, con un gruppo di una decina di persone. Le ricerche sono partite poco dopo mezzogiorno, in seguito all’allarme lanciato dagli altri escursionisti che si sono preoccupati per il ritardo dei quattro.

All’origine della tragedia potrebbe esserci l’oscurità all’interno della grotta o il cedimento strutturale di una parete.

Redazione online