Blitz anti-camorra: arrestato il fratello del boss Antonio Iovine, cercava di ricompattare il clan dei Casalesi

 

CASERTA – Alle prime luci del mattino gli agenti della squadra mobile di Caserta hanno tratto in arresto Giuseppe Iovine, 50 anni, fratello del boss ergastolano Antonio Iovine, alias ‘O Ninno, acciuffato un anno e mezzo fa dopo quindici anni di latitanza e attualmente detenuto in regime di 41 bis. Giuseppe Iovine è stato arrestato a Casal di Principe con l’accusa di estorsione continuata, aggravata dal metodo mafioso allo scopo di agevolare l’organizzazione mafiosa del clan dei Casalesi. Con Giuseppe Iovine è stato arrestato anche Nicola Fedele, 30 anni.

Secondo l’accusa i due indagati avrebbero messo sotto estorsione alcuni imprenditori e commercianti del casertano, con richieste oscillanti tra 200 e 1000 euro. Lo stato di soggezione delle vittime “era confermato dall’atteggiamento omertoso assunto nei confronti degli investigatori – spiegano gli inquirenti – infatti nessuna di esse ammetteva le pretese estorsive che invece venivano minimizzate e ricondotte a mere richieste di piccoli prestiti”. Giuseppe Iovine avrebbe cercato di ricompattare le fila del clan fortemente indebolito dalla cattura di Antonio Iovine e successivamente dall’arresto di numerosi altri affiliati.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan