Kosovo: due serbi uccisi a sud della regione

KOSOVO: UCCISI DUE SERBI – Sono stati ritrovati senza vita i corpi di un uomo e di una donna serbi, marito e moglie, a Talinovic, nella parte meridionale del Kosovo. Sono state le forze dell’ordine locali a diffondere la notizia, dopo essere state avvertite del rinvenimento da parte di un uomo residente vicino all’abitazione delle vittime che in tarda serata aveva constatato i decessi.

Le indagini sono appena partite e non sono emerse ulteriori indiscrezioni, ma l’appartenenza alla comunità serba della coppia fa pensare ad un possibile collegamento con le vicende di conflitto etnico che interessano la zona dei Balcani ormai da anni. In particolare la questione è sempre aperta nei rapporti tra Serbia e Kosovo, con la prima che non riconosce l’indipendenza proclamata nel 2008 del secondo e tristi episodi di repressione che si susseguono soprattutto nelle regioni settentrionali kosovare, dove i serbi sono costantemente presi di mira da gruppi paramilitari e non che si aggirano nell’area.

Fa pensare soprattutto il fatto che Milovan e Lijljana Jeftic, questi i nomi dei due coniugi ritrovati cadavere, si erano da poco ritrasferiti nella casa in cui sono stati uccisi, casa dalla quale erano scappati nel 1999, quando la NATO bombardava la regione mentre nel Paese era in atto una sanguinosa guerra civile.

 

Redazione online