Zeman: “Gli scudetti della Juve? 28 sono già troppi…”. E parla dei villaggi vacanze Valtur…

Zeman

Zdenek Zeman, neo allenatore giallorosso, dal ritiro della Roma a Riscone di Brunico, durante il finale della conferenza stampa, parla della Juventus, club ormai da anni in rotta di collisione con il tecnico boemo, sin dai tempi della prima Juve di Lippi. Ecco come esordisce il tecnico sull’argomento: “La terza stella sulla maglia della Juventus? Ho già dato la mia opinione, per me gli scudetti sono tanti quanti sono stati assegnati. Certo, se mi leggo qualche dichiarazione e qualche libro penso che già 28 sono troppi…”.

Sulla preparazione atletica della squadra giallorossa: “Sono passeggiate nei boschi, sono sciocchezze. Faccio l’allenatore da qualche anno, per me la preparazione è importante. E’ normale che si fatichi, se andavamo alla Valtur era diverso. C’è chi sopporta meglio e chi peggio, l’importante è porre le basi per l’annata. Ora è normale che i giocatori rispondano in maniera diversa, ma saremo pronti per l’inizio della stagione. Finora con i giocatori non abbiamo parlato di calcio, voglio vedere come si comportano autonomamente, senza una guida”.

Sulle prospettive in Campionato: “Sono contento per l’entusiasmo della gente, speriamo che la situazione sia questa anche alla fine del campionato. Ci saranno gioie e dolori per tutti. Spero più gioie…”.

Ecco alcune pillole del Zeman pensiero…

 

Redazione Online