Mutui per la casa a -47%

MUTUI CASA – Sono sempre meno i mutui concessi per l’acquisto di case. Stando ad un’indagine realizzata da Assofin, Crif e Prometeia per la 32^ edizione dell’Osservatorio sul credito al dettaglio, nel primo trimestre 2012 l’erogazione di mutui da parte delle banche per l’acquisto di abitazioni è crollata a -47%.

Nel 2011 i mutui per la casa erano scesi del 9,1% rispetto all’anno precedente. Nei primi mesi di quest’anno si sono praticamente dimezzati. Il dato riflette “il peggioramento sia del clima di fiducia sia delle prospettive sul mercato degli immobili residenziali“. Inoltre “a scoraggiare la richiesta di finanziamenti per la casa potrebbe aver concorso anche l’aumento dei tassi di interesse applicati ai nuovi contratti”, oltre ai più rigidi criteri di concessione, è scritto nello studio.

Tuttavia il calo più consistente si è registrato riguardo agli altri mutui, quelli per ristrutturazione, liquidità, consolidamento del debito, surroga e sostituzione: se nel 2011 avevano segnato -24,9%, il tonfo si è avuto nei primi tre mesi del 2012, con il -80% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Per tutelarsi dal rischio di eventuali futuri aumenti dei tassi le famiglie hanno preferito i mutui a tasso misto e fisso (entrambe al 27% nei primi tre mesi del 2012), anche se circa il 50% delle erogazioni complessive (nel 2011 e il 46% nel primo trimestre 2012) risulta essere ancora stipulato a tasso variabile.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan