Polemica Squinzi-Monti. Il Presidente di Confindustria: non sono io a far salire lo spread

Giorgio Squinzi

SQUINZI CONTRO MONTI – Continua il botta e risposta tra il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e il premier Mario Monti. Dopo aver dato al governo un voto che sfiora la sufficienza, cui è seguita la risposta risentita del premier che ha accusato il presidente di Confindustria di far salire lo spread con le sue dichiarazioni, Squinzi ha risposto a sua volta che non è certo lui a far salire lo spread.

“Non sono le mie dichiarazioni a far salire o scendere lo spread”, ha detto Squinzi ai giornalisti. Il Presidente di Confindustria ha poi precisato di essere “dispiaciuto” per le reazioni alle sue frasi di sabato scorso, quando ha partecipato a un confronto con la leader della Cgil Susanna Camusso. Le polemiche che ne sono seguite, ha spiegato il Presidente di Confindustria, “sono basate su frasi decontestualizzate. Il senso era diverso”, ha precisato. “Noi abbiamo sostenuto la spending review, siamo stati i primi a sostenere la necessità di farlo e i primi a sostenere quanto fatto dal governo“, ha ribadito Squinzi. I provvedimenti del governo vanno “nella direzione giusta e l’ho detto anche l’altro giorno”, ha insisto.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan