No Tav occupano un terreno in provincia di Alessandria contro la costruzione della Milano-Genova

NO TAV CONTRO LA MILANO – GENOVA – Non si ferma, anche in piena estate, la lotta dei militanti del movimento No Tav che si battono contro la realizzazione del Treno ad Alta Velocità che dovrebbe collegare Torino a Lione. Oggi alcuni attivisti hanno impedito che il Cociv, il Consorzio Collegamenti Integrati Veloci, si impossessasse di una porzione di terreno della località Libarna di Serravalle Scrivia, in provincia di Alessandria.

Proprio a Libarna, dove i No Tav hanno bloccato l’esproprio da parte del Consorzio, si prevede passerà, secondo il progetto attualmente convalidato, non la Torino – Lione, ma un’infrastruttura simile e di grande impatto sull’ambiente come la Genova – Milano.

Le porzioni di terreno che il Cociv dovrà amministrare sono circa venti e, a parte questa, tutte sono state occupate per l’inizio dei lavori.

La Genova – Milano è stata progettata a partire dal 1999 e rientra nel piano europeo di creazione di linee ad alta velocità che, negli intenti, dovrebbero favorire i collegamenti e lo scambio di merci in territorio comunitario. Questa in particolare servirebbe a facilitare, tramite la realizzazione di un complesso sistema ferroviario parallelo a quello già esistente, il transito di prodotti dall’area portuale di Genova a quella del milanese e poi, regioni che a loro volta dovranno essere messe in contatto diretto con l’Europa centrale.

 

Redazione online