Omicidio criminale a Roma: ucciso in pieno giorno Modestino Pellino, era un camorrista del clan Moccia

 

ROMA – Dopo un breve periodo di stasi e calma apparente si continua a sparare e uccidere a Roma e dintorni. Modestino Pellino, un pregiudicato luogotenente del clan camorristico Moccia, é stato ucciso in pieno giorno a Nettuno con sette colpi calibro 9 alle spalle, dinanzi agli occhi di diverse persone.

Pellino era stato ai vertici del clan camorristico dei Moccia ed era considerato il “luogotenente” del clan Moccia di Afragola, attivo a Napoli e nell’hinterland. Attualmente era sottoposto a sorveglianza speciale e dopo essere riuscito a sfuggire più volte alla cattura era stato arrestato nel 2010, dopo due anni di latitanza. Non a caso era ritenuto uno dei più pericolosi componenti del “gruppo di fuoco” del clan, per il quale avrebbe gestito attività illecite come estorsioni, droga ed armi.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan