Bossi: “Mio figlio Renzo adesso fa l’agricoltore”

Umberto Bossi e il figlio Renzo (Getty Images)
Umberto Bossi ha rilasciato una intervista a Paolo Berizzi di Repubblica. Ne riportiamo uno stralcio significativo dove parla della Lega, del “Cerchio Magico” e del figlo, renzo Bossi detto “Il Trota”.

Parliamo ancora della Lega. Continuano a girare voci di possibili scissioni, coi “lealisti bossiani” che stanno riorganizzando
le truppe — per esempio in Veneto — e che potrebbero dare vita a un nuovo gruppo parlamentare. È vero?
“Non so gli altri che cosa vogliono fare. Io non farò scissioni e non dividerò la Lega. L’ho fatta nascere, e ci morirò”.

Dicono che Rosy Mauro stia facendo pressioni per convincere lei e le persone a lei più vicine — per esempio sua moglie Manuela Marrone — a entrare nel neonato movimento “Siamo gente comune”.
“Mava’… Dove vuoi che vada Rosy Mauro con quella roba lì… Sono due gatti”.

Ai funerali di Cesarino Monti si è rivisto suo figlio Renzo, è vero che adesso fa l’agricoltore?
“Sì, anche. Poverino, ha preso una legnata pazzesca, starà lontano per un po’, farà altro, maturerà. E se un giorno avrà voglia di tornare a fare politica nessuno glielo potrà impedire. La Lega l’ha fondata suo padre”.

Redazione Online