Nichi Vendola (foto Facebook official)

VENDOLA PRIMARIE – Colpo di scena. Il leader di Sinistra Ecologia e Libertà, Nichi Vendola, scarica l’Idv di Antonio Di Pietro e si allea con il Partito Democratico, candidandosi alle primarie per la scelta del candidato premier del centro sinistra in vista delle elezioni del 2013.

“Per me era fondamentale per poter interloquire con il Pd, che ci fosse il centro sinistra”, ha spiegato Vendola, dando l’annuncio della sua candidatura in una conferenza stampa nella sede del suo partito. Era importante, ha sottolineato il leader di Sel, che ci fosse un centro sinistra “come soggettività in costruzione, come scelta coalizionale”.”Posso sciogliere una riserva: mi candido per le primarie per chi sarà il candidato premier del centrosinistra”, ha quindi annunciato.

Vendola ha avuto oggi un colloquio con Bersani, con cui ha trovato un accordo per costruire la “coalizione del futuro”, la coalizione della speranza.

Una coalizione da cui rimane fuori Antonio Di Pietro. “Credo che Di Pietro non stia dimostrando molto interesse nei confronti della proposta di coalizione che pure avevamo immaginato insieme” ha detto Vendola con riferimento alla famosa “foto di Vasto”. “Le sue attività prevalenti”, ha aggiunto Vendola su Di Pietro, “sono da polemista, anziché da costruttore”.

Riguardo alla presenza di moderati nella coalizione, Vendola ha spiegato di ritenere Il centro-sinistra un “soggetto coalizionale fondamentale” e un centrosinistra che ha le idee chiare, che ha una sua bussola ferma e un orizzonte netto non deve avere paura di portare con sé chi intende arricchire la coalizione“.

Largo dunque ad un’intesa con il Pd, anche con i moderati dell’Udc. Anche perché si tratta dell’unica possibilità per poter andare al governo. La coalizione potrebbe chiamarsi “polo della speranza”,

Valeria Bellagamba

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan