Sesso in vagone di un treno: la polizia denuncia coppia di “fidanzati” al primo incontro…

(Getty Images)

 

 

SESSO IN TRENO – Spesso l’istinto sessuale non conosce freni, ma può costar caro in termini di legge a chi non rispetta certe norme morali. Una ricercatrice universitaria di 40 anni e un operaio milanese di 61 sono stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico, dopo essere stati scoperti a fare sesso in un vagone del treno durante il viaggio tra Venezia e Vicenza. I due si sarebbero conosciuti prima a distanza, tramite lettere, poi incontrati su un treno in Veneto. Al momento dell’intervento della polizia ferroviaria la coppia si è difesa parlando di sesso libero, ma ora rischia un processo penale.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan