USA: Obama critica Paul Ryan sul piano per il budget e teme per l’istruzione

Il Presidente Usa Barack Obama (Getty Images)

USA: OBAMA ATTACCA RYAN – Continua negli Stati Uniti la campagna elettorale che vede impegnati in una competizione sempre più pressante l’attuale presidente Barack Obama e Mitt Romney. La discussione ha subito un’impennata successivamente alla proclamazione di Paul Ryan come candidato vice premier per il Partito Repubblicano e lo stesso Obama ha trovato terreno fertile per attaccare con acredine i suoi due avversari, sostenitori di una politica di welfare antitetica rispetto a quella portata avanti dalla sua amministrazione.

In questa direzione va anche l’ultimo appello fatto da Obama agli elettori, appello trasmesso via radio e via web con il quale, proprio oggi, ha duramente criticato i Repubblicani per il loro approccio nei confronti dell’istruzione. La crisi del sistema scolastico americano è stata più volte ricordata da Obama nel corso dell’intervento ed è stato fatto presente che una nuova ricerca della Casa Bianca ha constatato come nel corso del biennio 2007-2009 nell’istruzione la crisi abbia costretto al taglio di circa 300.000 posti di lavoro. Secondo il presidente gli di Romney e di Paul Ryan ai fini di riequilibrare il budget porterebbero a tagli ancor più gravosi per l’intero comparto.

Più che Mitt Romney è proprio il candidato alla vicepresidenza il destinatario delle parole di Obama. Nonostante infatti non sia uscito fuori il nome di Ryan è evidente il riferimento al piano presentato e votato da soli Repubblicani alla House of Representatives lo scorso marzo, piano che era stato proprio il politico del Wisconsin ad ideare.

Lo stesso progetto di budget, seppur approvato alla House of Representatives, è poi stato accantonato dal Senato controllato da deputati Democratici, ma il fine ultimo di Obama è quello di portare gli elettori ad identificare la proposta politica dei Repubblicani con le misure d’austerity inserite nel piano.

 

Redazione online