Crisi Eurozona, Angela Merkel: la Grecia merita fiducia. L’Austria concede tempo a Samaras

Angela Merkel (Getty Images)

 

 

CRISI EUROZONA – La cancelliera Angela Merkel è rimasta colpita dall’impegno del premier greco Antonis Samaras, tanto da dire basta alle speculazioni dei ‘falchi’ tedeschi su Atene e invitando gli esponenti dei partiti della sua coalizione, che in questi giorni rinfocolano le polemiche a fini elettorali interni, a “pesare” bene le parole. Perché quando si parla della Grecia, ha detto,”c’é molto in gioco”. E ha fatto notizia l’apertura dell’Austria alle richieste greche, con il cancelliere Werner Faymann che si è detto favorevole a concedere una proroga “anche di due o di tre anni” al governo greco rispetto al limite fissato al 2014 per il risanamento dei conti. A patto che rispetti gli impegni concordati.

Un modo per distendere i toni e manifestare maggior comprensione per le difficoltà dei greci, che potrebbero scatenare un pericoloso effetto a catena contagiando Spagna, Portogallo e Italia. Non cambia, ovviamente, la posizione del governo ribadita anche con Hollande giovedì scorso: bisognerà attendere la Troika, ai primi di ottobre, prima di poter prendere qualsiasi decisione.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan