Sanità, Balduzzi: con la tassa sulle bibite gassate si ricaveranno 250 milioni l’anno

Renato Balduzzi

SANITA’ BALDUZZI – Promuovere uno stile di vita più sano senza preoccupazioni economiche. A dirlo è stato il ministro della Salute, Renato Balduzzi, durante un’intervista rilasciata durante ‘Prima di tutto‘, il programma di Rai Radio 1: “Se scoraggiare consumi significa promuovere stile di vita più razionale e sobrio non è un risultato malvagio, preoccupazione economica non ha fondamento: si tratterebbe al massimo di un aumento di tre centesimi a bottiglietta, il valore importante è far riflettere su necessità di abitudini alimentari migliori specialmente per i più giovani”. In tal modo per quanto riguarda il gettito “dovrebbe orientarsi sui 250 milioni per anno”.

Alla domanda se sia sufficiente obbligare i gestori a posizionare slot machine a 500 metri di distanza dalle scuole e dagli ospedali, il ministro ha spiegato: “Non tutto si può fare con divieti e occorrono anche azioni positive e di sensibilizzazione e una socialità che riesca a dare ai giovani speranza e non solo evasione. Però le risorse della politica sono quelle che sono quindi le mettiamo a disposizione, intanto è già qualcosa e serve a tutti a riflettere perché c’è un aumento delle dipendenze che creano problemi specie nelle famiglie più povere e in chi ha altri problemi e quindi le istituzioni devono fare qualcosa”, ha spiegato Balduzzi.

Per quanto riguarda il certificato medico? “Certamente basta il via libera del medico di base, solo una prima bozza che era circolata aveva fatto pensare alla necessità del medico sportivo, quello che è necessario è certificazione analitica, non solo un certificato di sana e robusta costituzione fisica ma qualcosa che dica che in ordine a quella specifica attività sportiva c’è una condizione fisica della persona che può giustificare quella attività. Non si cambiano le regole sui certificatori, si chiede solo certificazione più puntuale e precisa“.

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan