Roma, a 12 anni picchiata a sangue dalla madre perché usava troppo Facebook

Scende in strada di notte con il volto coperto di sangue, corre come una disperata e comincia ad urlare per cercare aiuto. Alcuni passanto fortunatamente la notano e allertano immediatamente la polizia. Storia di ordinaria follia accaduta a Roma, nel parco di via Cornelia. Protagonista una ragazzina di 12 anni e sua madre che, ha detta della giovanissima, l’aveva picchiata in maniera selvaggia perché non voleva che sua figlia continuasse a chattare su Facebook. Al momento dell’incontro con i poliziotti la dodicenne mostrava escoriazioni varie, ferite ad uno zigomo, alla palpebra e sulla bocca. Immediatamente traportata all’Ospedale San Carlo di Nancy le sono stati dati 10 giorni di prognosi. Gli agenti hanno bloccato e denunciato la madre, una donna russa di 43 anni.

Redazione Online