Alzheimer: scoperto un composto attivo contro la malattia

Alzheimer (GETTY IMAGES)

ALZHEIMER PREVENZIONE CONTRO IL PROGREDIRE DELLA MALATTIA -Buone notizie in arrivo dagli Stati Uniti per i malati di Alzheimer. E’stata scoperta da scienziati americani una sostanza che  ha dimostrato di essere in grado di prevenire la progressione della malattia di Alzheimer, divenendo una potenziale promessa nella cura della grave patologia che colpisce prevalentemente le persone anziane.

Una forte scossa nel mondo della medicina dunque. Sarebbe molto importante trovare una cura vista l’incidenza di questa malattia devastante. Gli scienziati statunitensi della Cleveland Clinic stanno lavorando frenetiacmente a questo.

Il fatto curioso è che il Professor Mohamed Naguib e colleghi del Cleveland Clinic Lerner College of Medicine hanno scoperto questo composto quasi per caso, tempo prima, durante una serie di verifiche condotte su un farmaco utilizzato per il controllo del dolore neurologico nei pazienti sottoposti a chemioterapia.
Questo composto, oggetto del nuovo studio, avrebbe proprietà antinfiammatorie che mostrano un potenziale nella cura anche di altre condizioni, tra cui appunto la malattia di Alzheimer.

Siccome si tratta di una scoperta sulla ricerca nel mondo animale, i ricercatori ritengono siano necessari ulteriori approfondimenti concentrati proprio su un mix di sostanze chimiche, chiamato MDA7, e sulla loro azione sulla progressione della malattia di Alzheimer.  Naguib, il professore che sta lavorando a queste ricerche ha detto che “vi è un grande potenziale e che nel modello utilizzato la sostanza ha dimostrato di essere efficace non solo nel prevenire la progressione della malattia, ma anche restaurare alcune funzioni vitali del cervello e la memoria.

 Cresce la speranza delle molte persone che soffrono per questa malattia che, a oggi, ancora non conosce cura.

Michele D’Agostino