Fondo salva-Stati e fiscal compact: stamane arriva la sentenza dei giudici tedeschi

Il presidente della Bce Mario Draghi (getty images)

 

 

CRISI EUROZONA – Stamane dopo le 10 i giudici costituzionali decideranno se le norme decise dall’Unione Europea sul fondo salva-Stati Esm e sul fiscal compact sono o meno in contrasto con la costituzione tedesca. La decisione non è una semplice formalità giuridica, ma un eventuale no porterebbe al crollo dello scudo della Bce per contrastare gli spread galoppanti dei Paesi maggiormente in difficoltà, Spagna e Italia in primis, oltre a una nuova fase speculativa che rischierebbe di portare l’euro al collasso.

Secondo coloro che hanno proposto il ricorso, le norme sono incostituzionali perché limitano la sovranità tedesca e rischiano di far ricadere sui cittadini il peso e il costo delle discipline di bilancio non proprio rigorose delle economie meno stabili. Ma lo stesso governo tedesco e le istituzioni Ue si dicono fiduciosi sul sì dei giudici in favore della decisione presa da Mario Draghi e dal board della Banca centrale europea. Molto più probabile che vengano decise condizioni accessorie di cui i mercati a stento si accorgerebbero.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan