Fornero dà il via libera a modifiche su punti marginali della riforma del lavoro

Elsa Fornero (Getty Images)

FORNERO SU RIFORMA DEL LAVORO – Elsa Fornero è ancora una volta tornata a parlare della riforma del lavoro che porta il suo nome ed ha fatto sapere che è arrivato il momento di apportare piccoli ritocchi, i quali però non coinvolgeranno questioni scottanti come quella relativa all’articolo 18. La Fornero ha parlato di lavoro oggi al Festival della dottrina sociale di Verona, durante il quale è stata ricevuta da un gruppo di contestatori che le hanno rivolto fischi ed hanno espresso il loro disappunto nei confronti di quanto fatto dal ministro.

Definendo la riforma “ambiziosa e pragmatica”, la Fornero ha voluto rispondere a quanto detto nel corso della mattinata da Giorgio Squinzi che, parlando anch’egli dal palco di Verona, ha chiesto esplicitamente di rivedere alcuni punti della legge.

“Da parte mia con Confindustria il dialogo c’è sempre stato. Questa riforma di punti ne ha tantissimi, se sono solo alcuni che hanno bisogno di correttivi direi che questo sta nella normalità delle cose”, ha detto il ministro, il quale si è detta  disponibile ad apportare alcune modifiche al disegno generale. “Se sarà necessario modificare i punti marginali non sarà un dramma”, ha dichiarato la Forner, la quale però ha detto che non ci sarà alcun tipo di modifica in relazione all’articolo 18, vero punto dolente del progetto legislativo e motivo di numerose proteste da parte di lavoratori, partiti e associazioni.

 

Redazione online