Il ministro degli Esteri Giulio Terzi (Getty Images)

LIBIA DEMOCRAZIA TERZI – L’Italia aiuterà la Libia verso la democrazia. Queste le parole del ministro degli Esteri Giulio Terzi, il quale nel suo intervento all’ultima giornata della Quinta World e-Parliament Conference, ha spiegato che l’Italia ha “la ferma volontà” di guidare la Libia “nella sua transizione verso la democrazia, aiutandola veramente a contrastare tutti coloro che vogliono sabotare con il terrore e la barbarie questo processo“.

“Con l’elezione del primo ministro Mustafa Abu Shagur, la nuova Libia ha confermato la propria fiducia, solo pochi giorni fa, nel suo percorso democratico”. Il ministro ha tenuto a sottolineare che “le componenti democratiche delle nostre società devono impegnarsi ancora di più per scongiurare il rischio che differenze di credo siano strumentalizzate da forze estremiste”.

Per il titolare della Farnesina il titolare della Farnesina “non si costruisce in un giorno, ma va difesa ogni giorno”. “Dai tempi degli antichi greci – ha concluso – le regole democratiche esprimono modalità di convivenza pacifica con le quali si risolvono, si completano, trovano una sintesi e un compromesso i conflitti sociali, si compongono i contrasti tra maggioranza e minoranza, si assicura il rispetto delle minoranze etniche e religiose”, ha concluso.

Intanto qualche giorno fa un gruppo di manifestanti hanno assalito il consolato americano a Bengasi, nella Libia orientale, in una zona centralissima. L’attacco, scatenato dall’uscita di un film ritenuto offensivo dai musulmani, è durato circa 45 minuti ed ha portato alla morte di un funzionario americano, Chris Stevens, e di altre tre cittadini statunitensi. Ma dopo la rivendicazione di Ayman al Zawahiri, numero due di Al Qaeda, l’azione bellica ha assunto contorni diversi e gli Usa hanno reagito inviando due navi da guerra verso le coste libiche, la USS Laboon, già al largo delle coste libiche, e la USS McFaul, attualmente in viaggio e dovrebbe arrivare tra qualche giorno. A bordo 300 marinai.

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan