Camera dei Deputati: niente più portaborse in nero per i parlamentari

Parlamento (getty images)

CAMERA DEPUTATI: PORTABORSE PARLAMENTARI – Dalla Camera dei Deputati è arrivato il primo sì alla legge che vieta ai parlamentari di assumere portaborse in nero. E’ quanto ha approvato questa mattina la Commissione Lavoro della Camera a proposito di una proposta di legge che disciplina i rapporti di lavoro tra i membri del Parlamento e i loro collaboratori. La legge è stata votata all’unanimità in commissione. Lunedì prossimo il testo arriverà in Aula.

La legge stabilisce che i parlamentari hanno “diritto a essere assistiti, per le attività connesse all’esercizio delle funzioni inerenti al proprio mandato, da collaboratori da loro liberamente scelti tra personale esterno alle amministrazioni delle Camere“. Non potranno comunque essere assunti come collaboratori i parenti, coniugi e affini di secondo grado.

I collaboratori dei parlamentari saranno pagati direttamente dalla Camera o dal Senato. Fino ad oggi era il singolo parlamentare a pagarli, con il denaro che riceveva tra le varie indennità, e questo ha dato luogo in molti casi alla esecrabile pratica dei collaboratori in nero.

La legge prevede inoltre che qualora il parlamentare voglia ricorrere ad altri collaboratori, in più rispetto a quelli stipendiati dalle Camere, dovrà pagarli di tasca propria.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan