Scandalo regione Lazio, Fini: “E’ necessario che le mele marce vengano individuate e punite”

Gianfranco Fini (Getty Images)

SCANDALO REGIONE LAZIO FINI – Intervistato a Gr Parlamento Rai, Fini ha spiegato che dopo lo scandalo del Lazio “è indispensabile che il ceto politico abbia uno scatto di reni, e che le mele marce vengano individuate e punite“. “Bisogna reagire e farlo in tempi brevissimi, non bastano indignazioni fine a se stesse e buoni propositi”. “Mentre la Regione era costretta a ridurre servizi nella sanita’ e metteva ticket ai disabili, i gruppi consiliari spendevano fiumi di denaro nel modo che è sotto gli occhi di tutti“.

“Non mi permetto di dare consigli a nessuno ma se io fossi il governatore del Lazio, farei una sola cosa: direi che nel 2013 la Regione Lazio non dà un solo centesimo di contributo ai gruppi. Se ci stanno bene, altrimenti le dimissioni sono doverose, perchè non si può andare avanti così per molto tempo ancora”, ha concluso Fini.

Redazione online

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan