Crisi, francesi scontenti della politica economica di Hollande

Il Presidente francese François Hollande (Getty Images)

FRANCIA ECONOMIA HOLLANDE – Sono in caduta libera i consensi in Francia per il presidente François Hollande. Dopo l’exploit di primavera che l’ha visto imporsi su Sarkozy alle elezioni presidenziali e poi consolidare l’affermazione del suo partito, quello socialista, alle legislative di giugno, sembra finita la “luna di miele” tra Hollande e i francesi. I consensi per il presidente sono infatti in picchiata e un recente sondaggio, condotto da Tilder-LCI-OpinionWay, rileva come ben il 62% dei francesi disapprovi la politica economica e sociale del presidente e del suo Primo ministro Jean-Marc Ayrault.

Nei giorni scorsi, per fronteggiare la crisi, che anche in Francia sta avendo conseguenze gravi, Hollande aveva annunciato un piano di risanamento dei conti pubblici (la Francia ha un alto deficit di bilancio) con una manovra economica da 30 miliardi di euro, di cui 10 di tagli alla spesa e 20 miliardi di nuove tasse. Ed è proprio l’aumento delle tasse ad aver fatto precipitare la popolarità del presidente socialista. La maggior parte degli intervistati (ben l’81%) ritiene che sarà la classe media ad essere la più colpita dalle tasse.

Il sondaggio è stato realizzato il 26 e il 27 settembre su un campione di 1.005 persone.

Rispetto ad un altro sondaggio risalente allo scorso giugno, il malcontento dei confronti di Hollande è cresciuto di 17 punti percentuali: dal 45% al 62%.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan