Francia: i vescovi dicono la loro sui matrimoni gay

MATRIMONI GAY: I VESCOVI FRANCESI CHIEDONO UN DIBATTITO – Il matrimonio tra cittadini dello stesso sesso è sull’agenda del governo presieduto da Francois Hollande in Francia. La notizia, diffusa già a pochi giorni dall’insediamento del nuovo esecutivo, non ha lasciato positivamente colpiti i membri del sistema ecclesiastico francese e, proprio oggi, i vescovi hanno deciso di uscire pubblicamente con una nota sull’argomento.

La loro posizione non è sembrata, almeno stando alle tonalità usate nella comunicazione, particolarmente radicale e sembra che i vescovi d’oltralpe abbiano manifestato una certa disponibilità ad accettare la questione dell’omosessualità secondo una prospettiva anche minimamente inclusiva.

“La Chiesa si vuole accogliente rispetto alle persone omosessuali e continuerà a fornire il suo contributo contro ogni forma di omofobia e di discriminazione”, così è stato scritto sul portale web gestito dall’associazione vescovile francese.

Gli stessi ecclesiastici hanno però sottolineato che non accettano che una questione come quella delle unioni tra gay e lesbiche sia da sviscerare e non si possa risolvere senza un adeguato dibattito.

 

Redazione online