Assemblea PD, Bersani: il partito non è in crisi e vuole aprirsi

ASSEMBLEA PD: BERSANI PARLA DI APERTURA – E’ arrivato il turno del segretario Pier Luigi Bersani all’sssemblea organizzata dal Partito Democratico all’hotel Egrife di Roma, dove oltre alle discussioni i presenti dovranno effettuare importanti votazioni in vista delle primarie e consentire la candidatura di altri membri del partito come Matteo Renzi. Bersani, dopo l’intervento di Rosy Bindi, si è focalizzato sul senso dell’incontro da lui voluto ed ha detto, riferendosi indirettamente al sindaco di Firenze: “Dico una cosa a titolo personale, non lo faccio mai, ma concedetemelo: sono stato veramente ferito dal sentire che qui si cambierebbero regole in corsa per chiudere o bloccare. L’unica regola che si cambia è quella dello Statuto. Ed è una regola di apertura”.

Il segretario ha poi continuato parlando del ruolo che, a suo avviso, il Partito Democratico gioca all’interno del panorama politico nazionale ed ha detto: “senza il Pd non c’è possibilità di mettere ordine alle prospettive del Paese”. La sua vuole essere una risposta alla riflessione che da tempo è in corso e che ieri è stata portata a galla dal discorso del presidente Giorgio Napolitano ad Assisi: quella sulla estrema frammentarietà che caratterizza il sistema partitico italiano. Bersani ha quindi voluto mettere un freno alle polemiche interne al suo gruppo ed ha fatto sapere, in maniera più o meno convincente, che il PD non è diviso come sembra. “Lasciamo stare chi dice che siamo in crisi. Nel fango che investe tutto noi leghiamo il nome ad una occasione di scelta e apertura. Questo non ci farà male, ci farà bene. Sempre che si sia capaci noi di guidare noi stessi”, ha detto.

L’assemblea del PD di Roma vede però un grande assente. Si tratta proprio di quel Matteo Renzi che nel corso delle ultime settimane ha attaccato a ripetizione i vertici del partito e vorrebbe spendersi, così dice, per un rinnovamento interno. Il rottamatore, come viene chiamato, ha preferito continuare la propria campagna elettorale in Puglia.

 

Redazione online