Israele: crisi di governo obbliga la convocazione di elezioni anticipate

Il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu (Lior Mizrahi/Getty Images)

ISRAELE: ELEZIONI ANTICIPATE – Le difficoltà da parte del governo israeliano di far approvare dal parlamento la legge finanziaria per il 2013 hanno costretto il premier Benjamin Netanyahu ad annunciare le elezioni anticipate.

Netanyahu non ha ancora indicato una data precisa per il voto, ma fonti vicine al suo partito parlano di gennaio o febbraio 2013.

La finanziaria del governo prevede tagli pesanti alla spesa per fare fronte alla crisi economica che colpisce anche Israele. Ma è proprio sulle pesanti misure economiche che i partiti non sono riusciti a trovare un accordo, per questo motivo il premier ha scelto di andare ad elezioni anticipate, prima ancora che si riunisse il parlamento (Knesset).

L’attuale legislatura sarebbe scaduta a ottobre 2013.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan