Recanati: scompare Mario Clementoni, fondatore dell’azienda di giocattoli più famosa d’Italia

Mario Clementoni

RECANATI: MORTO CLEMENTONI – E’ morto ieri sera a Recanati, Mario Clementoni, l’industriale che nel 1963 diede vita alla fortunata storia aziendale della Clementoni, ditta marchigiana produttrice di giocattoli che ha fatto successo in Italia e nel mondo.

L’attività di Clementoni e della sua azienda è arrivata rigogliosa fino ai nostri giorni ed ha attraversato tappe importanti della storia industriale italiana. Il merito dell’imprenditore, nato a Potenza Picena nel lontano 1925, è stato quello di introdurre nel nostro Paese la forma innovativa del gioco in scatola, fino a agli anni Sessanta dagli italiani, e recepita dallo stesso Clementoni dal mercato americano.

Nel 1963 la ditta di giocattoli marchigiana produsse il primo gioco in scatola, sapientemente lanciato in concomitanza del Festival di Sanremo, denominato La tombola della canzone.

Importante fu anche l’investimento che la Clementoni fece nel campo dei giocattoli ideati per provvedere ed affiancare l’educazione dei bambini. Impossibile non citare a questo proposito il Sapientino, il più famoso gioco nazionale che ha aiutato ed aiuta anche oggi i minori ad imparare divertendosi.

I funerali di Mario Clementoni, deceduto all’età veneranda di ottantasette anni, si svolgeranno domani a Recanati, presso il Duomo della cittadina. L’azienda è stata lasciata alla gestione dei figli di Clementoni e di Matilde Brualdi (moglie nonché cofondatrice), Stefano, Pier Paolo, Patrizia e Giovanni.

 

Redazione online