Bruno Contrada torna libero dopo 8 anni di reclusione

Bruno Contrada

La polizia penitenziaria ha notificato l’ordine a Bruno Contrada, che stava scontando una condanna a 10 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa, il provvedimento di scarcerazione per fine pena. Lo rende noto il suo avvocato, Giuseppe Lipera, che definisce l’ex 007 ”finalmente un uomo libero”. ”Contrada e’ un uomo maturo e provato dalle emozioni – osserva il penalista – sara’ lui a decidere come e quando sara’ il momento di parlare con i giornalisti. Adesso vuole solo tranquillita”’.

”Sono certo – ha detto Contrada – che verra’ il momento in cui la verita’ su questa vicenda giudiziaria sara’ ristabilita. Spero – ha aggiunto – che qualcuno si ravvedera’ del male fatto a me e alle istituzioni”. “Non ho sentimenti di odio né di rancore verso nessuno – ha proseguito l’ex numero 2 del Sisde parlando ai giornalisti fuori dalla sua abitazione di Palermo,dopo la notifica del provvedimento di scarcerazione – quando il 10 maggio del 2007 sono entrato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere per scontare la pena ingiusta che mi era stata inflitta dissi che ero certo, come lo sono ora, che un giorno che vedranno i miei figli o i miei nipoti la verità sarà ristabilita e allora qualcuno dovrà pentirsi per quello che ha fatto a me ed alle istituzioni che ho servito fedelmente da quando avevo 20 anni. Finche’ avro’ respiro non mi fermero’ e tentero’ tutte le strade per ristabilire la verita’. non solo per me, ma anche per le istituzioni”.

 

Fonte: www.ansa.it