Siria: 30 morti in poche ore a causa degli scontri

L'esercito governativo siriano nella città di Aleppo (Getty Images)

SCONTRI SIRIA – Numerosi morti in Siria. Nell’arco di poche ore in Siria si sta svolgendo un vero e proprio spargimento di sangue. Secondo quanto riferito dai Comitati locali di coordinamento (Lcc) dell’opposizione nella sola giornata di ieri sono morte 175 persone e solo stamane il bilancio è già di 30 vittime. Una serie di scontri si sono susseguiti nei pressi di Maarat al Numan per il dominio della strada che collega Damasco ad Aleppo.

Da giorni la cittadella di Aleppo, il luogo del Paese dal più alto valore culturale perché registrato nella lista del patrimonio dell’umanità, è nuovamente sotto assedio e sottoposto agli scontri tra ribelli ed esercito ufficiale che sostiene la causa di Bashar al Assad. La stessa capitale, Damasco, è stata oggetto di violenti episodi bellici, i quali tuttavia sembrano al momento favorire la parte dei rivoluzionari. Nel corso della nottata un attacco è stato portato avanti nei confronti dell’insieme di edifici che costituiscono il complesso di sicurezza governativo.

Redazione online

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan