Ue: aperta inchiesta dall’Antitrust sulle agevolazioni date alle imprese terremotate in Italia

Il crollo di un capannone industriale a Mirandola (Getty Images)

UE INDAGINE ANTITRUST TERREMOTATI – Avviata “indagine approfondita” dall’Antitrust europeo sull’Italia. Lo scopo dell’operazione è quello di determinare la conformità, alle normative sugli aiuti di Stato dell’Ue, delle misure di agevolazione fiscale e di riduzione degli oneri sociali a favore delle aziende piegate da terremoti o alluvioni in questi anni. Nello specifico oggetto di esame sono alcune normative introdotte nel 2002-2003 che “lo Stato italiano non ha notificato alla Commissione“, recita un comunicato, e in questo modo “è quindi venuto meno agli obblighi previsti dal trattato sul funzionamento dell’Unione europea”.

Nella nota è stato poi possibile apprendere che “la Commissione teme che le agevolazioni concesse non si limitino a compensare il danno realmente subito“. A dare l’input per avviare l’indagine è stata una richiesta di informazioni fatta lo scorso anno: “Nel 2011 una richiesta di informazioni proveniente da un tribunale italiano ha attirato l’attenzione sull’esistenza dal 2002 in Italia di una serie di riduzioni delle imposte e dei contributi previdenziali e assicurativi obbligatori a favore delle imprese delle zone colpite da calamità naturali”.

Qualora si verificasse l’incomppatibilità delle misure con la normativa Ue, ha avvertito la Commissione, “l’Italia dovrà recuperare gli aiuti versati ai beneficiari“.

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan