Virzì attacca le fiction italiane: sono “le peggiori al mondo”

Paolo Virzì (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

VIRZI’ SU FICTION – All’estero, soprattutto negli Stati Uniti, il settore delle fiction televisive è uno dove più si sperimenta. Nell’ultimo decennio abbiamo assistito a numerose serie tv innovative e originali (E.R medici in prima linea, CSI, Desperate Housewives, e via dicendo…). La stessa cosa, però, non si può dire dell’Italia, dove le fiction rimangono relegate a canovacci triti e ritriti, spesso banali, senza nessun guizzo di originalità né innovazione tecnica. Lo pensa anche il regista Paolo Virzì, in questi giorni nelle sale cinematografiche con il suo ultimo film, “Tutti i santi giorni”.

“Non guardo più le fiction della nostra tv generalista: le trovo girate e scritte malissimo, credo siano le peggiori del mondo“, ha detto sferzante il regista toscano, salvando soltanto la serie dedicata al commissario “Montalbano”.

Virzì ha detto, al programma di Rai3 TvTalk, di essere scandalizzato dalla fiction italiana, in particolare se messa a confronto con quella proveniente dagli Stati Uniti: “E’ camomilla per anziani“, ha chiosato.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan