Brighton: il Consiglio propone di rimuovere i titoli Mr e Mrs perché offendono i transgender

BRIGHTON: ADDIO MR  E MRS – Ad alcuni sembrerà strana, ad altri particolarmente innovativa la proposta fatta da alcuni membri del consiglio cittadino di Brighton, in Inghilterra secondo la quale sarebbe il caso di eliminare i titoli di genere dai documenti ufficiali emessi dal comune. I classici e tanto “British” Mr e Mrs potrebbero quindi non essere più ammessi all’interno delle carte comunali e non pare lontana la prospettiva che vede i cittadini non più obbligati a dichiarare il sesso di appartenenza.

Il motivo che ha guidato i promotori del provvedimento amministrativo è quello per il quale costringere a contrassegnarsi come appartenente al genere femminile oppure a quello maschile, è una pratica che offenderebbe la popolazione transgender.

Secondo il membro del Green Party Phelim MacCafferty, uno dei politici che hanno contribuito al lancio della proposta, identificare le persone con il loro titolo è qualcosa di completamente desueto. “I trans non sono necessariamente maschi o femmine – ha dichiarato MacCafferty – e a volte non vogliono essere definiti in nessuno dei due modi”.

Della sua stessa opinione è Steph Scott, politico transgender e membro del movimento LGBT inglese il cui nome lascia presupporre la volontà di non dichiarare appartenenza ad alcun genere, che ha definito i titoli Mr e Mrs “completamente fuori moda e datati”.

La proposta alternativa ai classici Mr e Mrs è, per i consiglieri che appoggiano la riforma, l’utilizzo del titolo neutro Mx il quale non offenderebbe nessuno e non costringerebbe i transgender a dover scegliere di inserirsi all’interno di categorie che non li identificano.

 

Redazione online