Monti-bis? “Please relax”. Il premier: basta distinzioni fra destra e sinistra, servono riforme radicali

Mario Monti a Palazzo Chigi (getty images)

 

 

ROMA – Ancora avvolta tra mille dubbi è la ricandidatura a premier di Mario Monti che pare volersi fare da parte, pur mantenendosi disponibile ad un nuovo mandato senza passare per la strada elettorale. Durante la presentazione di un libro ha invitato il mondo della politica italiana a mettere fine alle divisioni tra destra e sinistra per mettere mano a riforme radicali capaci di oltrepassare questo periodo di forte recessione.

A prescindere dal risultato che scaturirà dalle urne l’Italia dovrà tenere fede a certi vincoli con l’Ue, ma nulla potrà ostacolare il democratico corso del voto: “Non comprendiamo le ragioni per cui le elezioni italiane del 2013 debbano essere circondate da aspettative e timori particolari… Quante elezioni si sono svolte dal 1957? Ci sono mai stati casi in cui l’Italia abbia creato particolare problemi, più di altri Paesi, all’Ue? Non credo”.

Monti ha poi auspicato che le forze politiche, pur se diverse fra loro, “continuino a cooperare insieme nonostante tempi angusti e finanziarie di questo nostro governo, che non avrebbe mai dovuto nascere. Perché occorrono trasformazioni parecchio più radicali di quelle fatte finora: il che non significa – ha sottolineato il presidente del Consiglio – essere guidati da un radicalismo riformista, che spesso significa che le riforme non si fanno perché si aggrediscono in modo massimalista”.

Ma sull’eventuale Monti bis nulla è dato sapere: “Naturalmente più l’Italia, come ogni altro Paese, avanza nelle riforme strutturali più sarà in grado di vivere meglio, con maggiore competenza e benessere, la propria appartenenza all’Ue. Ma questo sarà in primo luogo negli interessi degli italiani. Ringrazio per l’attenzione anche personale che, in particolare negli ultimi tempi, viene posta” relativamente “all’orizzonte del 2013, ma… please relax”, ha concluso Monti.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan