Gianfranco Fini: Beppe Grillo è più credibile di Silvio Berlusconi

Gianfranco Fini (getty images)

 

 

GIANFRANCO FINI – L’ultimo colpo di coda di Silvio Berlusconi non solo rischia di spaccare il Pdl, ma ha mandato in subbuglio l’intero scenario politico italiano, con raffiche di critiche a destra e a manca. Il presidente della Camera Gianfranco Fini, in un colloquio con ‘Repubblica’, in cui afferma di non credere che il presidente del Pdl toglierà la fiducia al governo, ha lanciato un allarme generale: “Se avesse voluto davvero dare un’indicazione al partito avrebbe annunciato la sfiducia nel suo monologo. Perciò non penso che Monti sia a rischio. Ma – aggiunge Fini – rischia l’Italia perchè il Pdl è il partito di maggioranza relativa in Parlamento, è una forza politica che sostiene il governo ed è guidato da un ex premier. Un ex premier che in certi momenti fa il verso a Grillo. Senza rendersi conto che Grillo ormai è più credibile di lui nel dire certe cose”.

La terza carica dello Stato vede inoltre ancor più in salita il discorso sulla nuova legge elettorale e invita quindi la Lista per l’Italia a “fare in fretta, chiamare a raccolta tutti quelli che nel centrodestra non si ritrovano nelle parole del Cavaliere”, al fine di creare un’alternativa moderata da contrapporre “tanto all’asse Pd-Vendola quanto al Pdl incapace di capire l’urgenze di continuare le riforme di Monti”.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan