Madrid: il sindaco Ana Botella vieta le feste negli spazi municipali della città

Ana Botella, sindaco di Madrid (Getty Images)

Il sindaco Ana Botella ha annunciato che non si svolgeranno più grandi feste negli spazi municipali della città, poiché “Il rischio è troppo alto quando si uniscono troppe persone con troppo alcool e molto rumore”. Questa la decisione del sindaco in seguito ai drammatici eventi della notte di halloween, quando nel recinto sportivo Madrid Arena situato nella Casa de Campo di Madrid, hanno perso la vita quattro giovani ragazze.

Causa dell’incidente sembra possa essere stata l’esplosione di un petardo, che avrebbe causato lo spostamento in massa di centinaia di persone. Dura Ana Botella a riguardo: “Voglio che sia chiaro: mai più finché sarò sindaco cederemo, affitteremo o consentiremo in nessun edificio di proprietà del Comune un evento come quello che ha avuto un epilogo tanto triste”.

Il Consigliere dell’economia Pedro Calvo ha inoltre aggiunto che non si celebreranno più i concerti nei quali il pubblico stia in piedi. Ad una domanda sulla possibilità di ampliare tali divieti a qualsiasi locale della città, il sindaco ha risposto che tale decisione spetta alla Comunità di Madrid e si è dichiarata disposta ad aprire un “dibattito sereno” a riguardo. Da mesi il Governo regionale prepara una riforma della legge degli spettacoli, che fu approvata nel 1997 dall’allora ministro della Giustizia Alberto Ruiz-Gallardón, però la procedura sembra non avere una risoluzione a breve.

Il consigliere della Presidenza Salvador Victoria (PP), da cui dipende la legge sugli spettacoli, ha dichiarato che la norma “Va bene così com’è e quello che bisogna controllare è che si stia applicando, quello che sta facendo il Comune”. Botella, da parte sua, aveva già presentato qualche mese fa alla Comunità di Madrid un’istanza per indurire le norme che regolano la cosiddetta pratica del botellón. Jaime Lissavetzky, lider socialista, ha proposto con successo al sindaco di aprire una commissione di investigazione sulla tragedia verificatasi al Madrid Arena: “Lo abbiamo fatto affinché diventi un occasione di dibattito sereno nel quale analizzare le migliorie nella regolazione municipale”. Botella ha ripetuto che in un’eventuale causa giudiziale si presenterà dalla parte dell’accusa, contro gli organizzatori; il Comune si dissocia dai fatti, tanto che il vicesindaco Miguel Ángel Villanueva, nella prima conferenza stampa, ha sottolineato che la cifra di accesso massimo di 9.650 persone gli era stata comunicata dagli organizzatori e ci si dovrà accertare che sia giusta. Per questo è stato chiesto il certificato della Società Generale di Autori sulle entrate vendute.

 

Sveva Valenti