Terremoto in Emilia: la Germania e altri quattro Paesi bloccano gli aiuti europei

Angela Merkel e la bandiera dell'Unione Europea (Sean Gallup/Getty Images)

AIUTI EUROPEI TERREMOTO EMILIA – Una bruttissima notizia per i terremotati dell’Emilia. Nonostante l’Unione europea abbia riconosciuto all’Italia il diritto a ricevere un finanziamento del Fondo di solidarietà per il terremoto del 20 e 29 maggio, cinque Paesi europei si sono opposti e hanno bloccato i 670 milioni di euro del Fondo che dovrebbero essere versati all’Italia. I Paesi contrari agli aiuti ai terremotati sono: Germania, Olanda, Svezia, Finlandia e Gran Bretagna.

Un’opposizione che giunge a sorpresa e in contraddizione con la decisione da parte di tutti i 27 Stati dell’Unione di riconoscere all’Italia i finanziamenti del Fondo di solidarietà europeo per il terremoto. Una decisione che è stata formalmente approvata nei giorni scorsi.

Era stata la Commissione europea a proporre il versamento all’Italia della somma di 670 milioni di euro per fare fronte ai danni del terremoto dello scorso maggio, presentando un “bilancio rettificativo” del 2012, ma i rappresentanti dei governi di Germania, Olanda, Svezia, Finlandia e Gran Bretagna si sono opposti. Opposizione che è stata comunicata oggi, durante la riunione dell’Econfin sul bilancio dell’Unione eurpea, in corso a Bruxelles.

Gli stessi Paesi membri si sono opposti anche ad un secondo bilancio rettificativo per il 2012, riguardante altre voci di spesa, tra cui i 90 miliardi per il programma Erasmus sullo scambio tra gli studenti dei paesi membri.

I negoziati dell’Ecofin sul bilancio europeo si stanno facendo molto difficili. La riunione in corso a Bruxelles è pertanto destinata a finire molto tardi, forse a notte fonda o all’alba di domani.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan