Gaza: l’Egitto di Morsi definisce le azioni di Israele “aggressione contro l’umanità”

Mohammed Morsi

GAZA: EGITTO CONDANNA ISRAELE – Forti condanne per quanto sta succedendo nella Striscia di Gaza sono giunte da parte del governo egiziano presieduto da Mohamed Morsi. Oggi, dopo giorni di intensa violenza nei territori palestinesi e dopo le numerose incursioni di Israele contro Hamas, incursioni che però hanno provocato la morte di molti civili palestinesi tra i quali bambini, l’Egitto ha voluto prendere parola sulla nuova ondata conflittuale ed ha accusato le autorità israeliane per aver praticato una “vergognosa aggressione contro l’umanità”.

Le dichiarazioni del presidente Morsi sono arrivate successivamente alle manifestazioni di protesta e solidarietà nei confronti della popolazione palestinese che in tutto l’Egitto si sono susseguite tra ieri e oggi. Due grandi assemblamenti di persone, uno a il Cairo, uno ad Alessandria, hanno dimostrato la vicinanza degli egiziani alle vittime di Gaza. Lo stesso morsi, con le sue dichiarazioni, ha voluto sottolineare che l’Egitto “non lascerà sola Gaza”.

La crisi che sta colpendo la Striscia ha varie ricadute sulla politica egiziana, dato che i Fratelli Musulmani, il gruppo politico che ha condotto la rivolta contro il tiranno Hosni Mubarak, ha strette relazioni con il gruppo di Hamas.

Un’altra condanna è giunta sempre oggi da parte del PCHR, il centro palestinese per i diritti umani, che ha voluto espriere profonda disapprovazione nei confronti di quanto successo ad Hebron, dove la polizia femminile israeliana ha represso violentemente la manifestazione di piazza di alcune donne palestinesi. Otto tra i partecipanti alla protesta delle attiviste, sono stati arrestati dalle autorità israeliane nonostante gli intenti pacifici.

 

Redazione online