Nasce il sito YouTell, da oggi sapremo cosa pensano i nostri amici di noi

Collegato al social network Facebook, nasce il sito youtell.com, che permette di fare domande ai proprio amici ricevendo risposte anonime, tramite notifiche, messaggi in bacheca o anche email. L’idea di base, del 13enne Daniel Singer, brillante teenager esperto di informatica, presenta però già alcune pecche; innanzitutto ci sono molti dubbi sull’anonimato sbandierato dal suo creatore.

Questo vale sia per chi invia la domanda, perché YouTell registra pubblicamente i dati, sia per chi risponde, perché potenzialmente l’utente può indirizzare la domanda anche soltanto ad una persona.

Inoltre, l’applicazione non è disponibile in italiano. Non solo, il login automatico da Facebook non è perfettamente funzionante. C’è poi la questione notifiche: troppe e ripetitive.
YouTell non è il primo che tenta un’operazione del genere, Honesty Box e Formspring.me avevano provato a lanciare questo tipo di iniziativa. La novità concreta sta nel fatto che per la prima volta si ha la certezza che chi risponde alle nostre questioni è un conoscente, un collega o un membro della famiglia.

Ha affermato il giovanissimo Daniel Singer: “YouTell è stato creato per fornire una ricezione anonima e onesta di feedback utili per scoprire quello che la gente pensa di te. C’è finalmente un modo online per ottenere delle informazioni veritiere e opinioni che possono realmente fare la differenza e che possono aiutare a migliorare vari aspetti della vostra vita”.

Redazione Online