Tensione in Val Susa, attivisti No Tav sabotano mezzi di polizia

No Tav (Getty images)

NO TAV VAL DI SUSA – Tre blindati ed un fuoristrada sarebbero stati ritrovati con le ruote squarciate, al momento del cambio turno, da alcuni agenti delle forze dell’ordine nei pressi di Bardonecchia, dove alloggiano carabinieri e polizia di stanza in Val di Susa impegnati al presidio della Maddalena di Chiomonte.

A compiere l’atto di sabotaggio, probabilmente legato all’avvio della costruzione del tunnel geognostico della linea ferroviaria Torino-Lione, sarebbero state alcune persone incappucciate legate, secondo gli investigatori, al movimento No Tav.

Di “episodio gravissimo” ha parlato il consigliere nazionale del Sap, sindacato autonomo di polizia, Massimo Montebove, che ha fatto notare come quest’azione testimoni “lo stato di totale impotenza del movimento, costretto ormai a subire da mesi l’avanzamento dei lavori”. Montebove ha poi rincarato la dose: “Ora c’è un rischio evidente di un innalzamento del livello di azioni sempre più vicine agli attentati di stampo mafioso”.

L’intento del sabotaggio sarebbe stato quello di impedire il cambio turno dei blocchi di polizia, che però si è svolto normalmente.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan