Ilva, Corrado Passera: “Spero che i magistrati capiscano”

Corrado Passera (Getty Images)

ILVA PASSERA MAGISTRATI – Il Ministro dello sviluppo Corrado Passera in un colloquio al quotidiano Repubblica è intervenuto sulla vicenda dell‘Ilva ed ha ribadito che il decreto varato dal governo “é costituzionale”. Il Ministro si è poi rivolto alla magistratura: “Mi auguro che i magistrati capiscano che i loro obiettivi e i nostri non confliggono, ma coincidono. C’é una volontà comune che è quella di tutelare la salute e di salvare il lavoro di tutti. Noi non vogliamo vanificare le sentenze dei tribunali né ledere la maestà del potere giudiziario. Vogliamo solo trovare una soluzione condivisa, nel rispetto del diritto”.

“Noi – prosegue Passera – abbiamo un profondo rispetto della magistratura e siamo convinti che i giudici finora abbiano fatto al meglio il loro dovere, non siamo d’accordo sul fatto, come sostengono alcuni magistrati, che non sia possibile fare la bonifica e il risanamento aziendale mentre gli impianti sono in funzione. Se l’azienda spegne gli impianti per fare la bonifica, muore e non può più rinascere, ad esclusivo vantaggio dei concorrenti che gli portano via il mercato. E questo non lo possiamo permettere, perché oltre alla tragedia ambientale esploderebbe un enorme dramma sociale. Chiediamoci cosa sarebbe successo all’Italia senza il nostro intervento”. Abbiamo fatto la cosa giusta  e l’abbiamo fatta in tempi di record. Con un presupposto fondamentale: non ci deve mai essere una contrapposizione fra la salute e il lavoro”.

Redazione Online