Pdl: Frattini lascia il partito. Siparietto tra Berlusconi e Giletti a ‘Domenica In’

Franco Frattini (Getty Images)

PDL FRATTINI – Franco Frattini si oppone alla ridiscesa in campo di Silvio Berlusconi e lo fa in un’intervista rilasciata a ‘La Stampa’: “La mia esperienza politica nel Pdl si conclude qui”. “Non mi interessano – ha spiegato – né casette né mini condomini“. D’altro canto “Silvio Berlusconi mi ha portato in Parlamento e non voterò mai contro di lui. Un gesto di lealtà nei sui confronti mi pare giusto”. “Ne prendo atto, ma proprio per questa ragione sono sufficientemente libero di non proseguire né in questa né in altre esperienze”. Nessuna “infedeltà”. Tant’è, ricorda l’ex ministro degli Esteri, che “per seguire Berlusconi mi dimisi anche da ministro di Dini: sono fatto così…”.

Fuori dal Parlamento, senza incarichi né seggi… Ma non fuori dalla politica. Resterò nella grande casa del Ppe in Europa ad occuparmi di politica estera – ha tenuto a precisare Frattini -. Non cerco case né casette politiche per rientrare a ogni costo in Parlamento. Anche se non nego che una proposta di una squadra o di una lista ‘Monti per l’Italia, insomma, di un vero Ppe italiano potesse interessarmi, ma se quella proposta non c’è resto fuori. E’ una scelta che ho annunciato anche a Berlusconi e che deriva pure dal vedere come in queste ultime settimane di incertezza ci siano stati e ci sono tentativi e movimenti di persone che come me, e anzi più di me, hanno criticato le scelte di Berlusconi, ma oggi, invece, sono tornati ad essere i più grandi sostenitori della sua candidatura alla premiership”.

Intanto l’ex premier Berlusconi continua la sua campagna politica. Ieri ospite di Giletti su Rai1 a ‘Domenica In’ ha continuato a denigrare il lavoro del governo tecnico e di Monti: “Contro di me c’é stata una congiura politico-mediatico-finanziaria alla quale si è aggiunta la diaspora di Fini, che portò dall’altra parte eletti sotto il simbolo del Pdl”. “Poi scoppiò il vero e proprio imbroglio dello spread“.

Siparietto tra Giletti e Berlusconi: “Guardi che qui non siamo dalla D’Urso” ha detto Giletti bloccando il Cavaliere che parlava a lungo senza rispondere alle domande. Berlusconi dopo aver protestato per le continue interruzioni del presentatore alla fine ha difeso la D’Urso: “Guardi la D’Urso in tv, che è anche molto bella e brava…”. “Se non mi fa parlare vado via, è inutile che prosegua, è la quarta volta che mi interrompe”. Dopo averlo fatto sedere Giletti gli ha però spiegato che ‘serve il dialogo’ in un dibattito. Immediata la replica: ‘fa disinformazione’.

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan