Monti su Twitter: “Se eletto il primo provvedimento sarà una legge elettorale degna del Paese”

Mario Monti (Getty Images)

GOVERNO MONTI TWITTER – Mario Monti parla del suo governo su Twitter. La pagina Twitter dell’ex premier Mario Monti pullula da giorni di continue domande, alle quali il ‘Professore’ risponde senza girarci troppo. Alla domanda su quale sarà il suo primo provvedimento da presidente del Consiglio, Monti ha spiegato che sarà “una legge elettorale seria. Questa non è degna di un Paese come l’Italia”.

Voglio alleare la Società Civile e donne e uomini in politica scelti con rigore“. Questa è la risposta alla domanda sul perché, volendo rappresentare il nuovo in politica, abbia deciso di allearsi con Udc e Fli. “Dialogo? Sì, con tutti, anche se avessi la maggioranza. Sostegno a governi non riformisti: NO”, risponde Monti, su Twitter, alla redazione online del Tg1 che gli chiede: “Se non dovesse avere la maggioranza, è pronto al dialogo con il vincitore“.

Per quanto riguarda le priorità ha poi detto: “In un tweet, solo la prima: valorizzare il ruolo delle donne. Senza questo, l’Italia non crescerà”. “Lo dico con modestia, ma in questo momento mi sento io stesso un po’ un pioniere. Venite anche voi!“, scrive tra l’altro il Professore.

In soli 13 mesi abbiamo dimostrato quanto si potrà fare nei prossimi 5 anni“. Per il Mezzogiorno, su “Agenda-Monti.it” ci sono “proposte concrete: lavoro, lotta alla criminalità, ruolo delle donne”. Salvare Grecia e Spagna è costato “molto – ha spiegato -. Ma sicuramente meno di quanto sarebbe costato salvare l’euro!”. Chi volesse sostenere la sua campagna elettorale, Monti ha sottolineato: “A brevissimo su www.Agenda-Monti.it troverete tutte le indicazioni per aiutarci. Ne avremo bisogno“.

Nonostante tutto quello accauto quest’anno il premier si sente italiano : Mi sento “orgogliosamente italiano, decisamente europeo“.

Intanto ieri Mario Monti ha presentato in conferenza stampa il simbolo della lista legata al suo nome, al termine di un vertice blindatissimo con il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini e quello di Futuro e Libertà Gianfranco Fini. La lista Monti affiancherà dunque, all’interno della coalizione centrista, proprio quelle dell’Udc e di Fli.

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan