Regionali Lazio: Storace “emozionato” per il sostegno della Mussolini

Francesco Storace (Getty Images)

Il leader de La Destra Francesco Storace, ai microfoni di SkyTg24, ha manifestato la propria emozione per “l’endorsement inaspettato di Alessandra Mussolini” a favore della propria candidatura alla Regione Lazio. “È passata molta acqua sotto i ponti e ci sono state molto dichiarazioni pesanti tra di noi” – ha dichiarato Storace – “Lei ha messo da parte ciò che c’è stato tra di noi e dice che io posso essere il candidato ideale per battere Zingaretti. A me fa molto piacere. Spero che se ne accorga anche Gianni Alemanno”.

“Le ferite si possono rimarginare. Con Alessandra c’è stato uno scontro di passioni. Poi se si ricuce può essere anche la scintilla per far nascere qualcosa di buono per la destra italiana”, ha spiegato ancora Storace a proposito del suo rapporto con Alessandra Mussolini.

La nipote del Duce aveva sostenuto in precedenza: “”Non perdiamo più tempo. Il candidato alla guida del Lazio deve essere riconoscibile e combattente, Storace può essere quello giusto. Per vincere sono disposta ad accettare qualsiasi proposta, anche un ticket Storace-Mussolini e non ce ne sarebbe per nessuno”

Storace ha poi aggiunto: “Stiamo attendendo che nelle prossime ore il Pdl si decida a proporci un candidato o a convergere sul mio nome. Non so se oggi sia la giornata decisiva, io so che dobbiamo continuare nel nostro impegno”. Porte chiuse invece rispetto a una possibile ricucitura con Gianfranco Fini, che secondo il leader della Destra “non è stato mai un tipo appassionante ma freddo, anche cinico. Credo che la sua meteora sia finita”.

 

Redazione online