Terremoto sull’Appennino tosco-emiliano

Sismografo (getty images)

Una forte scossa di terremoto è stata registrata dai sismografi poco fa tra Emilia Romagna e Toscana. L’epicentro del sisma, secondo gli esperti che hanno già condotto le prime rilevazioni, dovrebbe essere collocabile nei pressi della Garfagnana, sull’Appennino tosco-emiliano.

La scossa, pari a 4.8 gradi della scala Richter, è stata forte ed è stata avvertita in tutta la regione. Da Bologna, a Reggio Emilia, a Firenze, le pareti delle case hanno tremato. A Lucca, i cittadini si sono addirittura precipitati in strada per la paura.

La zona è reduce da un periodo particolarmente sfortunato per quanto riguarda fenomeni di questo tipo. Proprio l’Emilia, infatti, si sta al momento risollevando con fatica dallo sciame sismico dello scorso anno, uno sciame che ha portato distruzione e morti.

Al momento non è arrivata nessuna richiesta di soccorso o segnalazione di danni ai vigili del fuoco della zona. Come al solito, invece, molte sono state le telefonate per richiedere informazioni giunte da diverse regioni d’Italia.

 

Redazione online