Mario Monti con Angela Merkel (Getty Images)

Il premier italiano Mario Monti e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno tenuto oggi a Berlino una conferenza stampa unitaria in vista del prossimo Consiglio d’Europa sul bilancio. Monti ha affermato di ritenere “essenziale per l’Italia che il quadro finanziario sia orientato a sostenere la crescita economica, l’occupazione e la coesione sociale in Europa”.

Monti ha poi aggiunto: “Germania, Francia e Italia sono i principali contribuenti netti al bilancio dell’Unione europea. Per l’Italia è essenziale che il prossimo bilancio europeo sia dotato di risorse adeguate alle ambizioni dell’Unione e promuova la crescita e la solidarietà. Per noi, è naturalmente anche importante che il contributo italiano sia proporzionato ed equo rispetto a quelli degli altri contribuenti netti”.

“Negli ultimi dieci anni, l’Italia è diventata un contribuente netto” – ha continuato il presidente del Consiglio – “pagando via via più di quanto fosse giustificato dal suo livello di prosperità relativa, al punto di essere, nel 2011, il primo contribuente netto a bilancio dell’Unione”. Ritenendo non giustificato il sovraccarico a livello di contribuzione, Monti ha proseguito augurandosi che si faccia “una riforma del sistema di rimborsi e sconti, che attualmente è a beneficio di alcuni Paesi e viene finanziato da altri”.

Occorre quindi, secondo Monti, un sistema “più trasparente ed equo, sono problemi complessi che coinvolgono importanti interessi, sia dell’Ue sia nazionali. Sono fiducioso che sia possibile, in una sana discussione, trovare punti di equilibrio”.

Sulla questione era intervenuta in precedenza la cancelliera tedesca. “Sono molto ottimista che sulla questione del bilancio Ue avremo successo, che troveremo un accordo” – ha affermato la Merkel – “Certo questi colloqui non saranno facili e ci aspettiamo che l’Italia salvaguardi i propri interessi. Sono ottimista che sul finanziamento europeo a medio termine avremo successo e ci sarà un’intesa. Nell’imminenza dei vertici europei Italia e Germania si sono sempre concertate in modo molto intenso”.

“Mario Monti si impegna a volte con durezza a difendere gli interessi del proprio Paese” – ha aggiunto concluso la cancelliera Merkel – “Negli ultimi mesi, Italia e Germania hanno fatto molto per andare avanti sulla strada dell’Europa”.

 

Redazione online