San Pietro: la folla abbraccia Benedetto XVI all’ultima udienza

Papa Bendetto benedice la folla nell'ultima udienza a San Pietro (Foto: GABRIEL BOUYS,GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

Una folla oceanica di fedeli commossi ha salutato questa mattina Papa Benedetto XVI nella sua ultima udienza generale a Piazza San Pietro. Circa 150mila, forse 200mila persone venute da tutto il mondo si sono riversate nella piazza circondata dal colonnato del Bernini per portare il loro saluto e affetto a Papa Joseph Ratzinger che domani si dimetterà definitivamente dal soglio di Pietro, trasferendosi a Castel Gandolfo.

Al suo arrivo all’udienza, questa mattina, Benedetto XVI ha percorso la piazza a bordo della papamobile, salutando e benedicendo i presenti. “Vi ringrazio di essere venuti così numerosi a questa ultima Udienza generale del mio pontificato. Grazie di cuore sono veramente commosso e vedo la Chiesa viva e penso che dobbiamo dire grazie anche perché il tempo oggi è bello“, ha detto il papa aprendo la sua ultima udienza generale.

Benedetto XVI ha ripercorso gli anni del suo pontificato dal 19 aprile del 2005, quando venne eletto dal conclave successore di Giovanni Paolo II, alle dimissioni annunciate l’11 febbraio scorso. Il Papa ha parlato del grande peso sulle spalle che gli è stato posto con l’elezione a Pontefice, un peso che tuttavia ha accettato: “Il Signore mi ha veramente guidato”, ha aggiunto.

In questi ultimi anni, ha continuato Benedetto XVI, “il cammino della Chiesa ha avuto momenti di gioia ma anche momenti non facili”, “le acque erano agitate, il vento contrario e il Signore sembrava dormire“, ha aggiunto. “Un Papa non è solo nella guida della barca di Pietro, anche se è la sua prima responsabilità e io non mi sono mai sentito solo nel portare gioia e peso del ministero petrino – ha detto ancora Benedetto XVI -; il Signore mi ha messo accanto tante persone che, con generosità e amore a Dio e alla Chiesa, mi sono state vicine”. “Ho sempre saputo che in quella barca c’è il Signore, la barca della Chiesa non è mia“, ha sottolineato il Papa.

Nel parlare delle sue dimissioni, Benedetto XVI ha spiegato: “Ho fatto questo passo nella piena consapevolezza della sua gravità e anche novità, ma anche con una profonda serenità d’animo”. “In questi ultimi mesi le forze erano diminuite”, ha aggiunto: “Ho chiesto a Dio” di “illuminarmi” per “prendere la decisione più giusta” per “il bene della Chiesa”. Più volte durante il suo discorso, Papa Ratzinger è stato interrotto dagli applausi dei fedeli.

“Non ritorno alla vita privata” – ha annunciato il Papa – a una vita di viaggi, incontri, ricevimenti, conferenze eccetera”. “Non abbandono la croce“, ha sottolineato, “ma resto in modo nuovo presso il Signore Crocifisso”, in preghiera, “nel recinto di San Pietro”.

Un lungo e caloroso applauso e acclamazioni del suo nome hanno salutato il Papa.

Dopo l’udienza generale, Benedetto XVI ha voluto scrivere anche il suo ultimo tweet: “Vorrei che ognuno sentisse la gioia di essere cristiano, di essere amato da Dio che ha dato suo Figlio per noi”. Domani l’account twitter del Papa verrà chiuso.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan