Il melograno, pianta super antiossidante

 

Il melograno è una pianta originaria delle zone caucasiche e dell’Africa del Nord, oggi si può trovare anche nel resto del pianeta ed è messa a coltura anche in Italia. L’arbusto predilige le zone poco umide e le temperature miti. Il frutto va raccolto a maturazione avvenuta poiché una volta separato dall’albero il processo di stagionatura si arresta. Il frutto che prende il nome di melograna, contiene calcio, magnesio, potassio, selenio e zolfo, vitamine del gruppo B, C, ed E.
La melograna ha alto potere antiossidante, offre benefici per l’apparato circolatorio, combatte la fragilità ossea ed ha un effetto tonico sull’organismo.
Studi condotti al Lipid Research Laboratory del Medical Center Rambam di Haifa, attribuiscono alla melograna grandi proprietà anticancerogene, soprattutto per le patologie al seno; il succo in particolare ,sembra essere in grado di aggredire le unità biologiche malate.
Ricerche giapponesi condotte in laboratorio sui ratti, hanno evidenziato che il frutto è utile nei malesseri tipici della menopausa, in primo luogo contro gli sbalzi d’umore.
Nell’arte culinaria la melograna si impiega nella preparazione di dolci, confetture e sciroppi, occorre però tener presente che è piuttosto calorica.

Marco Galluzzi