Sei Nazioni, ecco le formazioni di Inghilterra-Italia

Jacques Brunel (Getty Images)

La Nazionale italiana di Rugby è partita per Londra, in vista dell’incontro del torneo Sei Nazioni contro l’Inghilterra previsto per domenica. Il ct Jacques Brunel ha deciso di rivoluzionare del tutto la squadra rispetto all’ultima partita disputata contro il Galles: in primo luogo ci sarà Sergio Parisse, che tornerà in campo dopo aver ottenuto una riduzione della squalifica: a lui spetterà la maglia numero 8 con relativa fascia da capitano. In secondo luogo, calcolando anche l’impegno con l’Irlanda previsto per sabato 16, Lo Cicero partirà dalla panchina per far spazio a De Marchi come pilone sinistro titolare. Novità anche in seconda linea, dove sarà presente Joshua Furno, e in terza linea, nella quale giocherà Barbieri; il centro sarà composto da Garcia e Canale e, infine, Orquera e Gori occuperanno la mediana.

Al termine dell’ultimo allenamento prima della partenza, Brunel ha spiegato i motivi di questi cambi di formazione: “Come battere l’Inghilterra? Non farla giocare, magari non facendola scendere in campo. Sette cambi rispetto al match col Galles? Barbieri e Furno erano infortunati e ora ci sono. Volevo vedere De Marchi dall’inizio. Sarà interessante vedere il modo di giocare di questo gruppo di giocatori insieme in campo. La mediana non ha lavorato bene col Galles, abbiamo gestito male il gioco al piede. Orquera e Gori sono una scelta legata anche al fatto che Botes in panchina può entrare sia come mediano di mischia sia come mediano d’apertura. Serve una difesa collettiva di qualità. Siamo pronti. I sei avanti in panchina? Ci aspettiamo una battaglia con l’Inghilterra. Abbiamo due partite ravvicinate in sei giorni. Dobbiamo gestire le nostre forze”, riporta “La Gazzetta dello Sport”. Ecco, quindi, la formazione titolare dell’Italia: Masi; Venditti, Canale, Garcia, Mclean; Orquera, Gori; Parisse, Barbieri, Zanni; Furno, Geldenhuys; Castrogiovanni, Ghiraldini, De Marchi.

Per quanto riguarda l’Inghilterra, invece, sono ben cinque i cambi previsti dal ct Stuart Lancaster: Mako Vunipola esordirà da titolare come primo pilone, mediana composta da Danny Care e Toby Flood (assente, quindi, Owen Farrell), terza linea occupata da James Haskell e Tom Youngs. Ecco la formazione titolare: Goode; Ashton, Tuilagi, Barritt, Brown; Flood, Care; Wood, Robshaw (capitano), Haskell; Parling, Launchbury; Cole, T. Youngs, Vunipola.

Redazione Online