Berlusconi affetto da uveite ottiene il legittimo impedimento, la Boccassini gli manda la visita fiscale

Silvio Berlusconi e Ilda Boccassini (Getty Images)

L’udienza de processo Ruby è stata rinviata a lunedì 11 marzo. Ieri, infatti, i giudici del Tribunale di Milano hanno concesso il legittimo impedimento a Silvio Berlusconi per i problemi alla vista di cui soffre da qualche giorno. Berlusconi è stato ricoverato ieri mattina all’ospedale San Raffaele di Milano, dove ha trascorso la notte, per quella che in un primo momento era stata indicata come congiuntivite, ma che i medici hanno diagnosticato come “uveite bilaterale”. Una patologia seria, che “se trascurata può produrre alterazioni alla visione che possono cronicizzarsi e invalidare la normale funzione dell’occhio”, ha spiegato il medico personale di Berlusconi, Alberto Zangrillo.

Il Pubblico ministero del processo Ruby, Ilda Boccassini, si è però opposto fino all’ultimo alla concessione del legittimo impedimento al Cavaliere. Boccassini ha presentato in aula una “breve cronistoria dei fax arrivati al collegio nei giorni 5, 6 e 7 marzo”, con cui la difesa di Berlusconi faceva valere i problemi di salute del suo assistito e dalla quale, secondo il Pm, risulterebbe che “quanto viene rappresentato non può ritenersi un impedimento assoluto”. Ieri, Ilda Boccassini avrebbe dovuto pronunciare la sua requisitoria contro Silvio Berlusconi, chiedendone la condanna per prostituzione minorile e concussione, i reati di cui è imputato nel processo Ruby. Ma la concessione del legittimo impedimento da parte del collegio giudicante, che ha ritenutol’impedimento di Berlsuconi provato dai certificati dei medici, ha rinviato tutto a lunedì prossimo.

Non convinta della reale gravità dei problemi alla vista del Cavaliere, tali da giustificare il ricovero in ospedale, Boccassini aveva chiesto per lui la visita fiscale. “Vengano pure, noi siamo tranquilli”, aveva risposto il medico Zangrillo.

Stando a quanto riferito dall’avvocato dell’ex premier, Niccolò Ghedini, la richiesta di legittimo impedimento nel processo Ruby verrà rinnovata anche all’udienza di lunedì, dato che uno dei certificati medici indica un riposo per sette giorni per Berlusconi. “Ci stupisce che non sia stato dato un rinvio di una settimana – ha commentato Ghedini -. Ci vuole un po’ di rispetto per chi sta male“.

Lo scontro tra Silvio Berlusconi e Ilda Boccassini è pertanto destinato e ripetersi la prossima settimana.

Oggi, all’udienza del processo Mediaset davanti alla Corte d’appello di Milano, gli avvocati di Berlusconi hanno rinnovato la richiesta di legittimo impedimento per il loro assistito. Il sostituto procuratore generale Laura Bertolè Viale ha chiesto ai giudici, come ieri la Boccassini, di disporre una visita fiscale.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan