Renzi a “Che tempo che fa”: “Spero che Bersani ce la faccia, ma è difficile”

Matteo Renzi (Getty Images)

Ospite della puntata di “Che tempo che fa”, trasmissione di Raitre condotta da Fabio Fazio, che andrà in onda tra pochi minuti, il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha affermato: “Tutto il Pd ha detto: vai avanti Bersani con gli otto punti. Io non sono molto ottimista ma spero che ce la faccia”. Il principale sfidante del segretario del Pd alle ultime primarie ha inoltre affermato: “Se non ci sarà il governo Bersani mi sembra naturale che sia giocoforza che si torni a votare”.

Renzi ha detto poi di prediligere “qualsiasi soluzione che dia chiarezze: che siano le elezioni o un governo che faccia un piano sul lavoro e poi la legge elettorale”. Il sindaco di Firenze ha anche fatto capire di non essere favorevole a un accordo con il Movimento 5 Stelle basato su “uno scambio di poltrone” che definisce “inciucione” e ha attaccato: “Agli italiani non possiamo dire ‘diamo una presidenza di commissione’, bensì ‘capiamo che vi siete rotti le scatole’, cambiamo noi rotta”. Inoltre, Renzi dice no al cosiddetto “scilipotismo”: “Non vorrei che lo scilipotismo diventasse la caccia al grillino: adotta un grillino che passa perché lo abbiamo contestato quando lo facevano altri”.

L’esponente del Pd ha provato anche a chiudere la questione rispetto a un diverso risultato elettorale se fosse stato proprio lui a guidare il centrosinistra: “E’ insopportabile viver di rimpianti – ha risposto – è difficile dire che cosa sarebbe successo. A Firenze si dice: se mia nonna avesse le ruote sarebbe un carretto. Come Pd, certo, avremmo potuto dire cose con più forza che avrebbero sgonfiato sia Pdl che Movimento 5 stelle. Se ci fosse stato Renzi? Ormai è una barzelletta”.

 

Redazione online